Yoox vuole solo responsabili donne nel suo magazzino

Bologna 8 lug. – Yoox vuole solo responsabili donne nel  magazzino Mr Job adibito alle sue lavorazioni. In via cautelativa quindi chiede alla cooperativa che ha in appalto la preparazione delle sue spedizioni, e finita sotto i riflettori per le denunce di un gruppo di lavoratrici straniere per molestie lavorative, di spostare altrove tutti i responsabili uomini che fino ad oggi hanno coordinato i lavori. Le lavoratrici avevano parlato di frasi violente e minacce ricevute, accuse inventate secondo altre lavoratrici.

Una presa di posizione molto dura quella di Yoox, espressa in un comunicato che precisa di non avere avuto ancora conferma da parte di Mr Job dello spostamento “delle persone presuntamente coinvolte nei fatti”.

Nell’esposto presentato dal gruppo di lavoratrici però viene citata anche una donna.

Ecco il testo di Yoox:

YOOX Group, nel rimarcare con fermezza la propria distanza dai fatti, che se provati, costituirebbero episodi deprecabili lontani dal DNA di YOOX stessa, è ancora in attesa di ricevere da Mr.Job la conferma dello spostamento delle persone presuntamente coinvolte nei fatti.    Quindi YOOX, in via cautelativa e in attesa che Mr.Job venga a conoscenza dei nomi dei presunti coinvolti, e nel pieno rispetto del lavoro di tutti gli altri dipendenti di Mr.Job che con soddisfazione prestano il loro operato, ha chiesto ufficialmente a Mr.Job di spostare ad altra attività di appalto per altro cliente diverso da YOOX Group, tutti i responsabili dal magazzino Mr.Job adibito alle lavorazioni YOOX, e di dedicare da domani mattina esclusivamente responsabili donne con l’obbiettivo di scongiurare anche il solo sospetto di comportamenti inadeguati nei confronti del personale femminile.  YOOX auspica che le autorità facciano chiarezza nel più breve tempo possibile e ribadisce che la responsabilità della scelta e organizzazione del personale relativa alle attività in questione grava esclusivamente su Mr.Job e che YOOX è totalmente estranea ai fatti asseritamente denunciati.

In un comunicato Mr Job ha dato notizia dell’avvenuta sostituzione, visto che ancora non si conoscono i nomi citati nell’esposto tutti gli uomini sono stati spostati.

Ecco il testo:

In merito all’esposto presentato nei giorni scorsi presso la Questura di Bologna da undici operaie dipendenti della nostra cooperativa, impegnate nel confezionamento dei prodotti commercializzati dalla multinazionale dell’e-commerce Yoox, rendiamo noto di aver provveduto a sostituire, in via cautelativa, la componente maschile dei responsabili del servizio con dipendenti donne.  Dal momento che ancora non si conoscono i nomi dei presunti responsabili dei fatti denunciati, abbiamo infatti giudicato opportuno, in accordo con Yoox, garantire a tutti i soggetti coinvolti il tempo e la serenità indispensabile per fare chiarezza su una vicenda dai contorni non ancora ben definiti.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.