VIDEO I forconi ci riprovano col pronipote del Duce, e chiedono il reddito minimo


Bologna, 26 apr. – I forconi di Bologna ci riprovano. Dopo il corteo del 9 dicembre 2013 e i presidi dei giorni successivi in città, ora il movimento si ripresenta annunciando nuove manifestazioni. Lo fa con un portavoce decisamente sopra le righe, Davide Fabbri, che si dichiara pronipote di Mussolini e che, come parente di Mussolini, convoca una conferenza stampa il giorno dopo il 25 aprile. Una storia curiosa quella di Fabbri, frequentatore di adunate dei nostalgici del Duce (“sono un appassionato di storia”, spiega), già contestatore del ministro Kyenge, spogliarellista, “personal trainer del corteggiamento” e “Vikingo” palestrato apparso e poi cacciato dalla trasmissione tv “L’isola dei famosi”.

I forconi, annuncia Fabbri, torneranno a farsi vedere in città il 30 aprile, con uno sciopero nazionale dei disoccupati e dei precari e un corteo che finirà di fronte “al cancello dei sindacati” per leggere lì le proprie rivendicazioni. Quali? “I disoccupati e i precari devono avere un reddito minimo garantito. Lo chiederemo davanti a tutti i sindacati d’Italia”, si sente dire in un video pubblicato oggi da “Leonardo il Supernichilista”, utente youtube che ha già caricato molti filmati dedicati a quella sorta di Speakers’ Corner che è lo Sgabellino di Piazza Maggiore.

Altri iniziative previste dai forconi la creazione di “Comitato di Liberazione Nazionale C.L.N.” e la “consegna copia dell’avviso di garanzia inviato al ministro Alfano per il caso Ebola ed eventuali vittime italiane (primo atto giudiziario firmato dal C.L.N.).”

davide fabbri

Dic 2013. Davide Fabbri durante le proteste dei forconi

Su facebook ci sono due gruppi locali che fanno riferimento al Coordinamento 9 dicembre. Il primo, “Bologna Unita”, ha con 3080 membri ed è fermo al 5 marzo quando si annunciava una manifestazione a Castel Maggiore, davanti al consolato del Venezuela “per solidarietà verso la strage che sta succedendo in Venezuela senza che nessuno ne parli”. Per il resto molti post contro l’Euro e la classe politica e tanti tricolori. Il secondo gruppo ha soli 220 membri e dovrebbe essere aperto a tutta l’Emilia Romagna. Simili i contenuti.

I forconi visti da vicino

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.