Unibo inaugura nuova mensa nella ex-Stazione Veneta

Taglio del nastro punto ristoro Zanolini

Bologna, 25 set. – È stato inaugurato oggi il nuovo punto ristoro dell’Unibo, in via Zanolini 41 nella ex-Stazione Veneta, concessa all’Ateneo a titolo gratuito per 20 anni dal Comune di Bologna. Un progetto che ha visto collaborare l’Università e la Er.Go, l’Agenzia regionale per il diritto allo studio dell’Emilia Romagna, con una spesa di 298 mila euro più un investimento di 97 mila euro da parte della Società Elior Concerta SpA, in quanto gestore della mensa, per l’allestimento dei locali. L’apertura al pubblico è prevista per il mercoledì 1 ottobre. Spiega Patrizio Bianchi, assessore all’Università e Ricerca, che questo nuovo punto ristorativo è pensato per “costruire un completamento dell’offerta ristorativa della Bononia University Restaurant di piazza Puntoni”, aumentando così la capacità di copertura di 300 pasti in più al giorno. Con questa nuova struttura, salgono a 3.519 i posti dedicati agli studenti per servizi ristorativi o simili, di cui, precisa Bianchi, “la metà solo a Bologna”.

Nuova mensa Zanolini

Una delle sale della nuova mensa in Zanolini

La parola d’ordine della giornata è stata ‘Diritto allo Studio‘, poiché “Bologna sta reagendo bene alla crisi e sta seminando il proprio futuro. Il nostro futuro sono l’università, gli studenti, l’istruzione e la ricerca”, chiosa il Sindaco Merola. E continua anticipando i prossimi progetti: primo su tutti quello del Lazzaretto per la realizzazione di aule, studentati e servizi agli studenti in via Terracini, che ha un investimento di 18 milioni di euro e 1 milione d’euro di contributo della regione, che partirà nel 2015. C’è anche il progetto del Polo Universitario del Cnr Navile (che prevede un’area di circa 88.000 mq e ospiterà i Dipartimenti di Chimica, Farmacia e Biotecnologie e l’osservatorio astronomico Inaf), e spiega Merola che “i primi due edifici saranno pronti per l’autunno del 2015 e gli altri a fine 2017“.

La mensa non occupa tutto lo spazio disponibile della ex-Stazione Veneta: lo spazio rimanente al piano terra sarà predisposto per sale da seminari (60 mq), mentre il primo piano (di 370 mq) sarà dedicato alle associazioni studentesche, ma i lavori sono ancora in corso e bisognerà aspettare i prossimi mesi.

Ascoltiamo il Rettore,

 

Andrea Capponi

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.