Una coppia tenta il suicidio per motivi economici.

Bologna, 2 dic. – Lunedì mattina, i Carabinieri di Castello di Serravalle hanno salvato una coppia di coniugi del luogo, un artigiano di 62 anni e una casalinga di 60, che avevano deciso di suicidarsi, per motivi economici, ingerendo ansiolitici e inalando il gas di scarico della loro vettura. I due sono stati ricoverati all’ospedale civile di Vignola.

A dare l’allarme, domenica sera, era stata la figlia, avvisata dalla vicina di casa della coppia della loro assenza. In casa la ragazza, 24 enne, aveva trovato i cellulari dei genitori e una lettera a lei indirizzata, in cui si raccontava lo stato di difficoltà in cui versa la ditta intestata all’uomo, che ha sede proprio a Castello di Serravalle.

Sul pc di casa, le tracce della ricerca effettuata: “effetti indesiderati dei barbiturici e modalità di intossicazione dei gas di scarico delle macchine”.

Alle sette di lunedì matina, un passante ha notato l’auto della coppia in una stradina in aperta campagna al confine con Zocca, ha dato l’allarme chiamando il 112, permettendo ai Carabinieri di salvarli. Con i due coniugi, in stato di semi coscienza per via del gas inalato da una bombola gpl aperta sul sedile posteriore, anche il loro cane labrador.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.