Tutti assolti per la morte di Karim, caduto dall’altalena

24 mag.- Tutti assolti per la morte dall’altalena del piccolo Karim, il bimbo di origine tunisina di sette anni che il 19 luglio 2008 cadde dal gioco nel parco John Lennon nel quartiere San Donato. Si spezzò la fune cui era attaccata l’altalena e la stessa fune colpì la testa del bimbo mandandolo in coma. Il processo però si trasferisce a Ferrara

Il gup Alberto Ziroldi ha assolto nel processo con il rito abbreviato il dirigente del settore verde del Comune Roberto Diolaiti e i dirigenti delle coop che avevano l’appalto della manutenzione: Claudio Pozzi dell’Operosa e Camillo Gardini per Agri2000. Claudio Levorato di Manuntecoop non è stato rinviato a giudizio. Per i primi tre la pm Morena Plazzi aveva chiesto una condanna a 6 mesi per concorso in omicidio colposo. Per capire il ragionamento del giudice bisognerà attendere le motivazioni della sentenza.

Il processo andrà adesso a Ferrara, dove Karim è morto dopo 15 mesi dall’incidente, per indagare sulle responsabilità di un’altra cooperativa di manutenzione: la Avola, della ditta costruttrice dell’altalena, la Holzhof di Bolzano, e su un ex dirigente del Comune.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.