Tromba d’aria. Tredici feriti e milioni di euro di danni. “E’ un altro terremoto”

4 mag. – “E’ un altro sisma“. Lo dice Maino Benatti, sindaco di Mirandola. La tromba d’aria che si è abbattuta ieri pomeriggio sulla Bassa tra Modena e Bologna ha provocato danni per milioni di euro, distrutto case e capannoni, ferito 13 persone e costretto diverse famiglie a trascorrere la scorsa notte fuori casa. In provincia di Modena sono state 86 le persone sfollate, 33 nella provincia di Bologna.

Oggi la gran parte degli sfollati dovrebbe rientrare nella propria casa e lunedì dovrebbe essere pronta la stima completa dei danni che servirà ad integrare la richiesta di stato di emergenza, spedita dalla Regione al Governo dopo le frane delle scorse settimane. Quest’oggi, l’assessore regionale alla Protezione Civile Paola Gazzolo ha visitato i comuni colpiti insieme ai sindaci: Mirandola e Castelfranco nel Modenese, Argelato, Bentivoglio, San Giorgio di Piano e San Pietro in Casale nel Bolognese.

Le tredici persone ferite, tutte in modo non serio, sono in grande prevalenza abitanti del Bolognese: solo due hanno trascorso la notte in ospedale per precauzione.

La foto è stata pubblicata su Facebook da Andrea Tolomelli, sindaco di Argelato.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.