Torna il Biografilm Festival con Christo e Diego Armando Maradona

Bologna, 29 mag. – Torna a Bologna il Biografilm Festival, dal 7 al 19 Giugno 2019: la rassegna che indaga in maniera unica il cinema biografico e il documentario nelle sue evoluzioni contemporanee, compie quindici anni e assume una dimensione sempre più internazionale. I numeri sono in costante crescita: 109 film, 73 anteprime nazionali di cui 20 mondiali; 31 paesi di produzione, 150 ospiti e 10 sale cinematografiche. Come sempre la  dimensione biografica è al centro della programmazione in cui spiccano il documentario DIEGO MARADONA, di Asif Kapadia, che sarà presente per l’anteprima assoluta. Ci sarà anche l’artista contemporaneo Christo, protagonista del documentario CHRISTO-WALKING ON WATER. In esclusiva e in collaborazione con HBO il film di Antoine Fuqua “WHAT’S MY NAME-MUHAMMAD ALI'”, sino a Werner Herzog, di cui saranno presentati due film, tra cui “MEETING GORBACHEV”, un’intervista esclusiva all’ex presidente sovietico. Particolarmente interessante l’assegnazione del premio “Celebration of lives“, all’interno della quale saranno presenti grandi ospiti: a partire da Patricio Guzman, protagonista di una retrospettiva dei suoi più grandi successi e di un’anteprima; Fabrice Luchini, protagonista di “CHI L’HA SCRITTO? IL MISTERO DI HENRI PICK”; e poi saranno omaggiati Domenico Procacci, fondatore della casa  di produzione cinematografica Fandango. Inoltre riceveranno il premio due figure il cui impegno sociale e politico va ben oltre il ruolo nel mondo del cinema: Letizia Battaglia, fotografa da sempre impegnata nella lotta alla mafia, raccontata in “SHOOTING THE MAFIA” e Antanas Mockus, ex sindaco di Bogotà, protagonista di “LIFE IS SACRED” di Andreas Dalsgaard.

Sarà poi rivolta attenzione particolare al cinema francese contemporaneo, a partire dalla presenza di Doria Tillier, madrina del Festival, attrice rivelazione  consacrata a Cannes con “BELLE EPOQUE”, presente al Biografilm in “TUTTI PAZZI PER YVES”. Tra gli ospiti italiani più attesi Carla Fracci, Ligabue e Michela Murgia.

La rassegna rappresenta ormai un appuntamento importante delle estati bolognesi anche grazie alla sua eterogeneità: al cinema si accompagna sempre la musica con il Biografilm Park al Cavaticcio, che diventa luogo di aggregazione con gli stand enogastronomici.

Il festival si concluderà con un’anticipazione del passaggio di testimone alla direzione artistica che avverrà l’anno prossimo: Andrea Romeo, attuale direttore artistico, presenterà al pubblico Leena Pasanen, attuale direttrice di Dok Leipzig che si aggiungerà all’attuale del team del Biografilm per l’edizione 2020, e assumerà la direzione compiutamente nel 2021.

Get the Flash Plugin to listen to music.