Teatro delle Celebrazioni inagibile. Fino a quando?

teatro delle celebrazioni

Foto Flickr CC di Daniele

Bologna, 17 feb. – “Stagione teatrale sospesa per cause di forza maggiore”. Si legge questo sulla pagina Facebook del Teatro delle Celebrazioni, chiuso da due settimane, da quando un’ordinanza comunale ha dichiarato inagibile l’immobile di via Saragozza. In seguito alla segnalazione dei Vigili del Fuoco, i tecnici comunali hanno fatto un sopralluogo in platea e sul palco. Risultato: il dipartimento Cura e qualità del territorio ordina “l’affidamento e il conseguente avvio immediato dell’attività di verifica tecnica e strutturale dei solai e dei controsoffitti” alla casa Lyda Borelli “nella persona del legale rappresentante in qualità di proprietà intestataria dell’immobile”.

Il gestore del teatro ha comunicato che “a seguito di necessaria riprogrammazione del cartellone teatrale, la biglietteria del Teatro rimarrà chiusa”. Su Facebook in molti chiedono di essere rimborsati, ma “non possiamo fare alcun tipo di comunicazione nè avviare alcuna pratica di rimborso“, risponde sul social network il teatro.

Sulle pagine locali del “Resto del Carlino” Piergraziano Ritella, il direttore della Rpg produzioni, che gestisce le Celebrazioni, attacca la proprietà, si definisce “parte lesa” e annuncia una “guerra”, perché, per ora, la data di fine lavori segnata sul cantiere è il 30 marzo. “Noi amiamo la pace – rispondono dalla fondazione -, ma la pace si fa in due, la guerra basta uno per farla. E questa sarà una guerra tra un impresario teatrale e un ente che dà assistenza agli anziani”. In una nota la fondazione Lyda Borelli dice che il problema sarà risolto in un paio di settimane e respinge al mittente le accuse di scarsa manutenzione: “Casa Borelli fa la manutenzione straordinaria, ma è responsabilità dei conduttori fare la corretta manutenzione ordinaria”.

Domani Ritella incontrerà la stampa.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.