Strage di Crevalcore, lunedì la sentenza

10 mag. – Domani si terrà l’udienza conclusiva del processo per la strage ferroviaria di Crevalcore. Nell’incidente, avvenuto il 7 gennaio 2005, persero la vita 17 persone.
Nel processo, che si celebra con rito abbreviato, sono imputati tre dirigenti nazionali delle Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti, Michele Mario Elia e Giancarlo Paganelli, e altri sette dirigenti locali di RFI.
La tesi sostenuta in aula dal Pm Enrico Cieri è che la strage sarebbe stata frutto soltanto di un “errore umano” da parte del macchinista, che non vide i semafori rossi. Per questo il Pm ha chiesto l’assoluzione di tutti gli imputati.
Le parti civili, il sindacato Orsa Macchinisti Uniti dell’EmiliaRomagna, i rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza e i parenti delle vittime, chiedono la condanna di tutti gli imputati tranni i due dirigenti di movimento a Bologna. Per loro sono responsabili di non aver garantito la messa in sicurezza della linea ferroviaria Bologna – Verona.

Ascolta il servizio realizzato da Daniele Fisichella e Chiara Ronzanistrage-crevalcore

Domani i rappresentanti del sindacato Orsa hanno indetto un sit-in a partire dalle 9,30 davanti alla Procura della Repubblica in Piazza Trento e Trieste.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.