Universal Daughters dal vivo a Maps

universaldaughters

Quante volte ormai si usa a proposito, spesso come sinonimo di “band”, il termine “progetto”? Eppure, nel caso di Marco Fasolo dei Jennifer Gentle, non crediamo si possa definire in altro modo quello che ha fatto sotto il nome Universal Daughters. Innanzitutto Marco ha firmato così un disco, Why Hast Thou Forsaken Me?, uscito lo scorso aprile, che vede una “guest list” impressionante: cantano le numerose canzoni (tutte cover di brani chje vanno dagli anni ’20 ai ’70 del secolo scorso) personaggi come  Jarvis Cocker, Gavin Friday, Chris Robinson dei Black Crowes, Lisa Germano, Stan Ridgway, Mick Collins dei Dirtbombs, Baby Dee, Alan Vega dei Suicide, Steve Wynn, Mark Arm dei Mudhoney e Swamp Dogg. Inoltre suonano e cantano con Marco i Verdena,  Alessandro “Asso” Stefana,  Alessio Gastaldello e Maurizio Boldrin dei Mamuthones, oltre a svariati membri degli Slumberwood.

“Il tutto è a scopo benefico”, ci ha raccontato Fasolo a Maps: i proventi del disco, che uscirà presto anche per Rough Trade, vanno infatti alla Città della Speranza, un’organizzazione che si occupa di bambini gravemente ammalati. Per presentare il disco, Marco ha suonato un paio di pezzi in versione voce e chitarra: una cover dei Bee Gees e una di John Lennon. Ma alla fine ci ha regalato un’altra versione di un brano dei Jennifer Gentle, “Wondermash”, insieme a notizie freschissime sulla band.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.