Spazi verdi, luoghi di aggregazione, una ciclabile. I progetti più votati del bilancio partecipativo

Bologna, 28 nov. – La “classifica” ufficiale è attesa a giorni. In essa si leggeranno “i progetti finanziati e finanziabili”, ha spiegato questa mattina ai nostri microfoni l’assessore comunale all’Economia Matteo Lepore. I progetti più votati, infatti, non sempre valgono 150 mila euro, la cifra massima assegnata per quartiere, quindi se “ci sarà un differenziale, sarà redistribuito sui progetti successivi più votati”, ha aggiunto Lepore, spiegando che questa prima sperimentazione ha permesso di creare “una mappa dei problemi e delle proposte segnalati dai cittadini” e assicurando che il Comune affronterà “tutto quello che emerso, impregnadosi a rivedere i cittadini”. Ma ora, ha proseguito l’assessore, “è importante tenere un tempo breve tra il voto e la realizzazione dei progetti, poi valuteremo la nostra capacità realizzativa, faremo il punto con il Consiglio comunale e valuteremo se in seguito aumentare la cifra” (quest’anno complessivamente è stata di un milione di euro).

Alla prima consultazione online promossa da Palazzo D’Accursio hanno partecipato 14.584 cittadini dai 16 anni in su, che hanno scelto fra i 27 progetti presentati da associazioni e cittadini. Ogni Quartiere aveva a disposizione fino a 150 mila euro per realizzare nel 2018 il progetto più votato, per un totale di un milione di euro. E’ la prima volta che il Comune mette in pratica il bilancio partecipativo previsto nel proprio Statuto e ha intenzione di proseguire questa sperimentazione nei prossimi anni.

Ecco i progetti vincitori:

Borgo Panigale: Il sogno delle ciclabili città campagna (1.163 voti), presentato da Liviana Fiumi

      Il sogno delle ciclabili

Navile: Piazza Pizzoli (549 voti), presentato da Mario Catapano

      Piazza Pizzoli

Porto – Saragozza: Parco giochi sensoriale (1.556 voti), presentato da

      Parco giochi sensoriale

San Donato – San Vitale: Atelier dei saperi – spazio di aggregazione (718 voti), presentato da Paola Marchetti

      Atelier dei saperi

Santo Stefano: Rigenerazione per una migliore aggregazione (1.248 voti), presentato da Camilla Mancuso

      Rigenerazione

 

Savena: Giardino diffuso in via Lombardia (1.522 voti), presentato da Virginia Farini

      Giardino diffuso

 

Oltre un terzo dei voti (5.000) proviene dal Savena, seguito dal Santo Stefano (2.386), Porto – Saragozza (2.301), San Donato – San Vitale (1.949), Borgo Panigale – Reno (1.845) e Navile (1.189), anticipa il Comune sul proprio sito, precisando che “il numero dei votanti per Quartieri non deve però dare un’interpretazione della partecipazione solo quantitativa”, perché i progetti al voto “sono stati elaborati dai cittadini su zone specifiche individuate dall’Amministrazione Comunale e non sull’intero Quartiere. Le zone cambieranno di anno in anno”.

Hanno votato 11.303 cittadini residenti e 3.281 non residenti che vivono, lavorano o studiano a Bologna; 8.429 donne e 6.155 uomini.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.