Soldi in cambio di relazioni “leggere”. Condannati due carabinieri del Noe

29 gen. –  Hanno cercato di estorcere tra i 20 e i 40mila euro a un imprenditore di Poggio Renatico che gestisce un’azienda di smaltimento rifiuti, la Niagara, in cambio di una relazione un po’ più morbida. Sono stati condannati per tentata concussione i carabinieri del Noe Vito Tuffariello (due anni e quattro mesi) e Sergio Amatiello (due anni e due mesi). Per i due militari è stata decisa anche l’interdizione ai pubblici uffici.

I fatti risalgono al 2008 e insieme a loro è stato condannato il titolare di una ditta bolognese che si occupa di smaltimento di rifiuti speciali, Marco Varsallona.

Non intende accontentarsi Fabio Anselmo, avvocato della Niagara (costituitasi parte civile), l’azienda dalla cui denuncia è partita l’inchiesta, ora “si farà sentire per avere il risarcimento dei danni subiti“. Intanto c’è la soddisfazione per l’esito di oggi: “Sono state inflitte pene severe- commenta Anselmo- al di sopra della sospensione condizionale”.

 

 

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.