Un’aggressione ha ben poco di ‘sensibile’. L’intervista a Max Collini

MaxCollini

Bologna, 18 dic. – “E’ un gesto inspiegabile”. Così Max Collini, cantante e front man degli Offlaga Disco Pax, descrive l’aggressione subita sabato scorso nel back stage del concerto dei Massimo Volume all’Estragon. Autore del gesto sarebbe stato Dario Parisini, ex chitarrista dei Disciplinatha. Alla base del gesto potrebbe esserci, ma è tutto da chiarire, il fatto che gli Offlaga, nella loro ‘Sensibile’ (canzone del 2008), hanno criticato la scelta dei Disciplinatha di inserire, tra i ringraziamenti dell’album “Abbiamo pazientato quarant’anni! Ora basta”, il nome di Francesca Mambro, terrorista fascista condannata per la strage del 2 Agosto 1980.

Collini, piuttosto scosso dall’aggressione subita (gli è costata un taglio, un dolore al naso e ad un orecchio), ha aspettato qualche giorno per raccontare l’episodio e ieri lo ha fatto attraverso la propria pagina Facebook. La notizia è rimbalzata in rete e molta gente gli ha espresso solidarietà. Inspiegabili le motivazioni del gesto secondo Collini che ripete di non conoscere nemmeno Parisini.

“Ci vuole ben poco coraggio a prendermi a pugni” dice Collini, che rivendica la propria indole pacifica. Al momento non ha ancora deciso se denunciare l’aggressore.

Qua sotto trovate un video con la canzone in questione.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.