Scuola. La pulizia non è d’obbligo

14 gen. – Pulire i bagni un giorno sì e un giorno, anziché tutti i giorni. È l’indicazione arrivata dall’Ufficio scolastico dell’Emilia-Romagna ai dirigenti scolastici. Un suggerimento per far fronte alla riduzione del 25% della spesa per gli appalti nel 2010. Ne dà notizia la Flc-Cgil, che chiede il ritiro della nota, firmata dal dirigente Luigi Fanti, perché mette «in discussione la salute degli alunni e del personale».
Il sindacato, che ha già proclamato lo stato di agitazione dei lavoratori della scuola, contesta all’Usr di aver fatto proprio «senza obiezioni, il taglio del 25% delle risorse per gli appalti di pulizia» e chiede che «si apra un confronto con le forze sindacali della scuola e di quelle rappresentanti dei lavoratori degli appalti, per arrivare ad una soluzione condivisa».

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.