Sconti Cosap a chi installa telecamere di videosorveglianza

telecamera_2014

Bologna, 3 lug. – Il Comune di Bologna sta pensando di esentare dalla tassa di occupazione del suolo pubblico (la Cosap) i privati che installeranno telecamere di videosorveglianza in aree concordate con l’amministrazione. Questo attraverso una modifica del regolamento di occupazione suolo pubblico. Lo ha detto l’assessore alla sicurezza di Palazzo d’Accursio Nadia Monti rispondendo ad una domanda presentata dalla consigliera della Lega Nord Lucia Borgonzoni.

La domanda della consigliera leghista, presentata alcune settimane fa, chiedeva al Comune come intendesse muoversi per aiutare i privati che intendono investire in sicurezza.E’ “in via di definizione ultimativa con il settore Entrate – ha scritto Monti – una modifica al regolamento di occupazione suolo pubblico che prevede l’esenzione dal tributo per occupazione in caso di lavori effettuati da privati, in costanza di installazione di sistema di videosorveglianza privati, in aree concordate con l’amministrazione”. Quindi, a chi richiederà l’occupazione di suolo pubblico per effettuare lavori di installazione di telecamere il Comune non farà pagare la Cosap.

L’assessore Monti ha precisato che livello regionale “non esistono fondi specifici da utilizzare”. Però il Comune, ha aggiunto Monti, sta pensando di realizzare un sistema integrato di sicurezza urbana e  nell’ambito della collaborazione con la Regione Emilia-Romagna e del progetto “di riordino, ammodernamento ed  implementazione del sistema di videosorveglianza cittadino” palazzo d’Accursio potrebbe decidere di sostenere anche economicamente “qualche iniziativa privata di particolare significato”.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.