Santa Viola. Alta condivisione nei siti di area anarchica

Bologna 27 dic.- “Chi vuole opporsi al Tav lo può fare dappertutto; non occorre che vada in Piemonte. Lo può fare da solo, o con chi vuole. Con chi ama e stima, non con chi tollera e sopporta. Dove e quando vuole, non nei luoghi e nelle scadenze segnate sull’agenda militante. Basta un po’ di immaginazione e di determinazione”. E’ un passaggio tratto da un post apparso sul sito finimondo.org, indirizzo internet di area anarchica dove l’articolo è apparso proprio il giorno del sabotaggio alla stazione di Santa Viola di Bologna che ha determinato una giornata di caos ferroviario nella penisola. L’articolo è solo uno di quelli apparsi sui siti d’area, come macerie e segnala una condivisione verso quello che è accaduto da parte della galassia anarchica che tra le sue lotte annovera quella contro l’alta velocità. L’articolo “è al vaglio della Digos” si è limitato a dire il procuratore aggiunto Valter Giovannini.

Intanto le telecamere poste nella stazione di Santa Viola avrebbero ripreso tre figure alcuni minuti prima lo scoppio dei roghi ma sembra quasi impossibile poterle in qualche modo identificare vista la nebbia che c’era; si intuisce che le tre figure indossano indumenti con cappuccio. Gli inquirenti osserveranno se nelle notti precedenti ci siano stati dei soppralluoghi e se le telecamere abbiano inquadrato qualcosa.

Per la qualificazione giuridica” di quanto avvenuto il 23 “la Procura ha già fatto le sue valutazioni”, ha detto anche il procuratore aggiunto, a chi gli ha chiesto un parere sulle dichiarazioni del questore di Bologna, Vincenzo Stingone, secondo cui con il sabotaggio “non è stata messa a repentaglio l’incolumità delle persone”. La Procura indaga contro ignoti per pericolo di disastro ferroviario causato da danneggiamento, interruzione di pubblico servizio e danneggiamento seguito da incendio; sembra quindi che non sia proprio in programma l’ipotesi di aggravanti terroristiche da applicare ai reati.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.