In sala borsa c’è la camera di un bimbo, antico VIDEO/FOTO

Bologna, 20 mar. – C’è Pinocchio col naso corto e la pipa, Topolino invece col naso lungo, gli ombrelli e le bambole futuriste, i cavallini a dondolo. E’ La camera dei bambinila collezione privata di Maurizio Marzadori in mostra a Sala Borsa da venerdì 21 marzo, l’inaugurazione sarà alle 18.  

Cinquant’anni di cultura dell’infanzia e di design italiano dal 1900 al 1950. Alcuni pezzi sono stati ammirati al Moma di New York, nel 2012. Ci sono mobili per bambini,complementi, in qualche caso intere camerette, ideati da Antonio Rubino, Attilio Mussino, Sergio Tofano, Mario Sturani, Gigi Chessa, Ernesto Basile ,Giuseppe Pagano e Levi Montalcini, e altri illustratori e designer della prima metà del Novecento.

L’ambiente scolastico è ricostruito con vecchi banchi scolastici tra i quali quelli del pedagogista Alessandro Marcucci per le scuole dell’agro Romano nel 1914, con materiale didattico Montessoriano, con arredi razionalisti dell’opera balilla e dell’asilo sant’ Elia di Como disegnati da Terragni.
Tra i giocattoli spiccano le creazioni della Lenci, opere di legno realizzate coi personaggi del Corriere dei Piccoli, di Pinocchio, di Disney, altri creati da artisti come Cambellotti e Prini e giocattoli futuristi, costruttivisti, autarchici.

Marzadori, fondatore e titolare di Freak Andò, la cominciò 25 anni fa, con la nascita della sua prima figlia.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.