Renzi a Bologna, lavoratori Granarolo in sciopero

Bologna, 9 gen. – Domani, quando il presidente del consiglio Matteo Renzi parteciperà all’inaugurazione della nuova sede di Granarolo, i lavoratori della cooperativa saranno in sciopero dalle 9 alle 11 e in presidio davanti allo stabilimento di via Cadriano. La protesta è stata indetta dalla Flai-Cgil contro le politiche del governo Renzi sul lavoro, a partire dal Jobs Act, e “a sostegno di un’alternativa a politiche di austerity in cui a pagare sono sempre i più deboli”.

Renzi e il ministro per le Politiche agricole Maurizio Martina parleranno dopo i saluti del sindaco Virginio Merola, del presidente della Regione Stefano Bonaccini e della presidente di Legacoop, Rita Ghedini, mentre il numero uno di
Granarolo, Gianpiero Calzolari, illustrerà il piano di sviluppo del gruppo.

Nel tardo pomeriggio, una nota di palazzo Chigi ha confermato anche la presenza di Renzi all’inaugurazione dell’Anno accademico dell’Alma mater, prevista dalle 11 di sabato mattina nell’Aula magna di via Castiglione. Ma il collettivo universitario autonomo oggi pomeriggio ha anticipato la contestazione, entrando a Palazzo Poggi, sede del rettorato, con l’intenzione di passarci la notte. Sono stati appesi alcuni striscioni, fra i quali uno recita: “L’anno accademico lo inauguriamo noi, Dionigi e Renzi bocciati” e sui social network si annuncia per le 20,30 un confronto fra studenti al rettorato occupato. Questa mattina, invece, il collettivo Hobo ha appeso lo striscione “Contestiamo Renzi, No Pd, No mafia” a porta Mascarella, per annunciare una manifestazione di protesta con concentramento domani mattina alle 9,30 in piazza Verdi.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.