Regione. Tra consulenze e stipendi il Pd ha speso 680 mila euro

Bologna, 6 nov. – Tra le tante voci al vaglio degli investigatori della Finanza che indagano sui rimborsi dei gruppi consigliari in Regione la più consistente è quella che riguarda le consulenze. All’interno di quella voce ci sono le retribuzioni per i collaboratori e i dipendenti. A spendere di più, tra il giugno 2010 e il dicembre 2011, è stato il Partito Democratico con 680 mila euro. A seguire la Lega Nord con 215 mila euro, poi Sel-Verdi e Movimento 5 Stelle con 195 mila euro e il Pdl con 130 mila. L’Udc avrebbe speso solo per gli stipendi dei dipendenti 74 mila euro.

Il gruppo del Pd è quello più rappresentato in Assemblea Legislativa con 24 consiglieri, seguito da quello del Pdl con 12. A seguire ci sono la Lega Nord con 4 eletti, poi i gruppi di Sel-Verdi, Rifondazione, Idv e (all’epoca) Movimento 5 Stelle, tutti composti di 2 consiglieri.

L’inchiesta della Procura è per peculato e vede indagati, al momento, i capigruppo di tutti i partiti.

Le indagini della Procura dovranno appurare se le spese affrontate dai gruppi consigliari siano o meno legate al funzionamento dei gruppi e se siano state tutte giustificate.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.