Regione. Mezzo milione di danni per Terremerse

Bologna, 12 mar. – Mezzo milione di danni. E’ quanto viene chiesto dalla Regione Emilia Romagna a Giovanni Errani, fratello del presidente Vasco, accusato di truffa aggravata e falsità ideologica nell’ambito del processo Terremerse, cominciato questa mattina.

La Regione si è costituita parte civile e chiede i 500mila euro sommati alla restituzione del milione di euro di finanziamento ottenuti per la costruzione di una nuova cantina. Secondo l’accusa la cooperativa che all’epoca dei fatti era presieduta da Giovanni Errani ottenne il finanziamento in modo illegittimo perché i lavori dello stabilimento non si conclusero nei termini previsti.

Lo stesso Vasco Errani andò a processo per la relazione sui fatti che consegnò in Procura quando cominciarono a uscire le prime notizie sui giornali. Il presidente della Regione fu accusato di falso ideologico per errori e imprecisioni giudicati intenzionali, ma fu assolto in rito abbreviato.

Il processo riprenderà il 7 aprile: in quell’occasione molto probabilmente verranno esaminate eventuali eccezioni delle difese relativamente al corposo malloppo di documenti depositato da Scandellari. L’esame dei testi è rimandato alle udienze future.

 

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.