Referendum scuola. I contrari presentano il manifesto in difesa delle paritarie

23 mar. – Una lotta senza quartiere: “Ci muoveremo in tutte le forme e andremo a spiegare le nostre ragioni ovunque ci chiameranno”. L’annuncia Stefano Zamagni, economista cattolico, presidente del comitato referendario che il 26 maggio chiederà ai cittadini di difendere il sistema integrato. A firmare il manifesto che difende il finanziamento che ogni anno il Comune di Bologna eroga alle scuole dell’infanzia paritarie private, oltre a Zamagni, sono stati l’ex sindaco Walter Vitali, il renziano Salvatore Vassallo, il segretario della Cisl Alessandro Alberani. Alla presentazione del coordinamento (che non sarà un comitato, precisano i promotori) c’erano anche importanti esponenti dell’Udc, come il segretario provinciale Maria Cristina Marri e la consigliera regionale Silvia Noè.

La richiesta del numero uno della Cisl, Alberani, è che il Pd scenda in campo in modo organico in difesa del sistema integrato: “Il Pd sostenga la posizione della giunta e del sindaco sulla scuola e si esprima chiaramento per il ‘no'”.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.