Radio Espresso. Mercoledì 4 settembre 2019

4 sett. – Il 79,3% dei votanti iscritti alla piattaforma Rousseau hanno votato a favore del Conte bis: il Governo Movimento 5 Stelle-Partito Democratico si farà. Un’operazione il cui “artefice”, secondo la politologa dell’Università di Bologna Sofia Ventura, “è stato Giuseppe Conte, che si è rivelato molto abile”. Ma rimane “difficile definirlo un leader”, così come è “illusorio pensare che la centralità che aveva Matteo Salvini sarà assunta dal Pd, perché non ci sono leadership forti a parte Matteo Renzi”. Lo dimostrerebbero già i 26 punti del programma, “quasi tutti del M5S, pochi del Pd. Sarà un calvario questo governo”, conclude Ventura. A proposito della votazione su Rousseau, ciò che “lascia più perplessi – dice il costituzionalista Paolo Caretti – è che appare fortemente alternativo ai meccanismi della rappresentanza politica. Se l’esito fosse stato negativo? Tutto l’impegno per mettere a punto un accordo di governo, secondo le regole della democrazia rappresentativa ordinaria, sarebbe stato vanificato da un gruppo di persone”.

Un approfondimento dedicato al Sana: la 31esima edizione del salone del biologico e naturale si terrà dal 6 al 9 di settembre all’interno di 6 padiglioni della Fiera di Bologna. L’evento unisce le aziende che si occupano del settore bio della filiera agroalimentare, ma non solo, anche cosmesi naturale e biologica e green lifestyle. Le interviste a Domenico Lunghi di Bologna Fiere Food, Roberto Zanoni e Maria Grazia Mammuccini, i presidenti delle associazioni FederBio e AssoBio che quest’anno promuovono gli Stati Generali del biologico, un confronto tra esperti e scienziati che anticiperà la fiera; e infine, Antonio Argentieri, presidente di Cosmetica Italia.
In chiusura, l’intervista a Jamila Schäfer, vicepresidente dei Grünen, il partito dei Verdi tedesco, ospite alla Festa dell’Unità di Bologna per un dibattito dedicato ai cambiamenti climatici. “Sono i poveri quelli più colpiti dalle conseguenze del surriscaldamento globale, chi dice che bisogna scegliere tra la lotta al cambiamento climatico e la lotta per la giustizia sociale ha già scelto di andare contro entrambi”.

      Radio Espresso - 4 settembre 2019 ok

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.