Puglisi (Pd): “Vaccini obbligatori in tutte le scuole d’Italia”

francesca puglisi

Bologna, 30 mar. – Un disegno di legge con due semplici articoli. Il primo per rendere le vaccinazioni requisito necessario per l’accesso alle scuole di ogni ordine e grado, statali, paritarie e degli enti locali. E il secondo per la creazione di una banca dati sulle vaccinazioni. Lo ha presentato la senatrice Pd Francesca Puglisi.

“Dal 2013 si registra un progressivo calo del numero dei soggetti vaccinati – si legge nella relazione di accompagnamento al ddl – con il rischio di sviluppo di focolai epidemici di malattie attualmente sotto controllo, e addirittura, di ricomparsa di malattie considerate debellate nel nostro Paese”. Per questo Puglisi e gli altri senatori che sostengono il ddl chiedono che lo Stato affianchi le Regioni che hanno deciso di rendere le vaccinazioni requisito obbligatorio per l’accesso ai nidi, ed è il caso dell’Emilia-Romagna. “Penso al sud Italia dove i nidi sono pochi, per questo bisogna estendere l’obbligo sulle scuole di ogni ordine e grado. Si tratta di una misura per proteggere tutti, a cominciare dai bimbi che non possono vaccinarsi”, spiega Puglisi.

Nell’articolo 1 del disegno di legge si legge che “al fine di tutelare la salute dei cittadini, costituisce requisito necessario per l’accesso ai servizi educativi pubblici e privati e alle scuole di ogni ordine e grado, statali, paritarie e degli enti locali, l’aver assolto agli obblighi vaccinali previsti dalla normativa vigente”. Il secondo articolo invece prevede la creazione di una “banca dati delle vaccinazioni della popolazione in età scolare e della popolazione in età adulta al fine di raccogliere, in modo sistematico, i dati relativi ai vaccinati per sviluppare le attività di sorveglianza delle malattie suscettibili di vaccinazione e di monitorare nel tempo gli eventuali effetti indesiderati delle vaccinazioni nonché per migliorarne i livelli di sicurezza e di efficacia”.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.