Prove generali di Sciopero sociale

ScioperoSociale1Bologna, 7 nov. – Contro la “certezza della precarietà del lavoro“, parola d’ordine: “Salario minimo europeo“. E’ andato in scena questa mattina davanti al centro per l’impiego di via Todaro il presidio comunicativo organizzato dal “Laboratorio per lo sciopero sociale“, in vista dello sciopero generale indetto dai sindacati il 14 novembre.

Durante l’iniziativa di questa mattina una cinquantina di attivisti provenienti da diverse realtà antagoniste si sono radunati dietro allo striscione “Sciopero sociale #14N” per distribuire volantini e “buoni” per lo sciopero da consegnare ai “padroni” da parte dei precari che non potranno essere in piazza il 14 novembre. Una prima iniziativa per informare la cittadinanza, ma anche il debutto del Laboratorio, etichetta sotto la quale si raduna gran parte dell’area antagonista bolognese: Sconnessioni precarie, Coordinamento migranti, Laboratorio smascheramenti, Tpo, Link, Vag 61, Lavoro insubordinato, anarchici. Una grossa fetta insomma di centri sociali e movimenti antagonisti.

Martedì prossimo ci sarà poi una conferenza stampa dove il Laboratorio spiegherà come ha intenzione di muoversi il 14 novembre e un’assemblea generale mercoledì.

Intanto il Laboratorio Crash con i collettivi autonomi, gli occupanti di case di Social Log e i facchini Si-Cobas hanno lanciato le loro iniziative per il 14 novembre e organizzeranno anche un corteo che partirà da piazza dell’Unità sabato 15 contro le politiche di austerity e il governo Renzi . Mentre il 14 Gli studenti medi si sono dati appuntamento alle 9.30 in piazza XX Settembre, gli universitari alle 11 in piazza Verdi e il movimento per il diritto all’abitare farà un’assemblea alle 17 in piazza dell’Unità.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.