Primavera Sound 2019: cosa ne pensa il pubblico?

Barcellona, 4 giu. – Primavera Sound 2019: l’anno del New Normal e della commistione dei generi, l’anno della sconfitta dell’indie dei maschi bianchi per alcuni, l’anno in cui certamente Gabi e soci hanno osato di più in termini di proposta musicale.

Miley Cyrus e Solange insieme a Shellac e June of ’44, Cupcakke e Future insieme a Rosalìa e Carly Rae Jepsen. Nell’edizione appena conclusa del Primavera pubblici sulla carta molto diversi tra loro hanno scoperto di poter convivere serenamente.

Le presenze sono state complessivamente circa 220.000 (al Parc del Forum e nei palchi cittadini durante tutta la settimana) con il picco nella giornata di sabato, 63.000 (meno delle annunciate 64.500), giorno in cui si sono esibiti gli headliner J Balvin, Rosalìa, James Blake, Nathy Peluso e Solange.

Per il 2020 è già stata annunciato il doppio live dei Pavement (a Barcellona 4-6 giu. e Porto  11-13 giu.) oltre che i nuovi appuntamenti allo State Historical Park di Los Angeles (19-20 sett.) e Benidorm (8-9 nov.)

Dopo le dirette durante i giorni del festival (qui e qui) vi facciamo sentire le voci del pubblico. Che cosa ne pensano del festival di quest’anno?

(Interviste a cura di Massimiliano Colletti e Chiara Colasanti)

 

LE VOCI DAL PRIMAVERA SOUND 2019

      PS19-VOX

 

 

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.