Pratello. La festa del 25 aprile si farà

Bologna, 7 apr. – Anche quest’anno al Pratello ci sarà la festa della Liberazione. Dopo una lunga trattativa con il presidente del quartiere Porto-Saragozza Lorenzo Cipriani e con l’assessore Matteo Lepore è stato trovato un accordo soddisfacente per entrambe le parti. Sul tavolo fino all’ultimo la questione dell’utilizzo di Piazza San Francesco e gli orari di chiusura dei locali coinvolti nella festa. Inizialmente il Comune aveva pensato alla chiusura alle 22, il comitato ha ottenuto qualcosa in più.

A dare la notizia direttamente Pratello R’esiste sulla sua pagina facebook. I dettagli sono stati diffusi dall’assessore Matteo Lepore in question time in Comune. “Come negli anni scorsi la manifestazione sarà patrocinata, e con gli organizzatori abbiamo definito le modalità migliori per gestire la festa”.
I pubblici esercizi di somministrazione, quindi bar e ristoranti, chiuderanno alle 23. Per tutti gli altri (i cosiddetti pakistani ad esempio, e in generale tutti i negozi di alimentari senza licenza di somministrazione) la chiusura è fissata alle 21. La chiusura prima di mezzanotte di tutti gli esercizi servirà per far passare i mezzi di Hera incaricati delle pulizie all’una di notte, e non più tardi. In questo modo si limiterà il disturbo per i residenti. Piazza San Francesco infine, altro nodo fondamentale della trattativa, sarà tra gli spazi “organizzati” della festa, e sempre in piazza San Francesco si terrà un concerto. In piazza San Rocco sarà organizzato un mercatino mentre in via del Pratello, al contrario degli altri anni, non ci saranno banchetti con alimenti o bevande in vendita, ma solo con materiale informativo delle varie associazioni e gruppi.
“La festa comincerà alle 9 di mattina e durerà fino alle 19”, ha spiegato Lepore durante il question time di oggi. Via del Pratello, informa ancora Lepore, “sarà sgombra di spine e mescite, ci saranno solo banchetti informativi. E’ un passo in avanti molto importante sull’impatto della manifestazione”. Dalle 19 scatterà il deflusso della festa. Quanto alle misure di sicurezza anti-terrorismo che saranno eventualmente necessarie, “se ci saranno grosse spese da affrontare, l’amministrazione si è detta disponibile a sostenerle”, informa l’assessore.

Che la trattativa stesse per portare alla fumata bianca si era capito ieri, dopo l’incontro a porte chiuse tra Pratello R’esiste e istituzioni in Comune. “Abbiamo fatto tutto il possibile, noi la festa vogliamo farla”, aveva detto Cipriani a fine riunione.

Festa della Liberazione al Pratello. Il nodo è piazza San Francesco
Pratello. La Festa del 25 aprile si farà?

 

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.