2 agosto: trent’anni di depistaggi e veleni. E prossimi anniversari a rischio

3 lug. – Trent’anni di “depistaggi“, di “premi per gli assassini” e di “veleni“, senza mai conoscere il volto dei mandanti della strage della stazione di Bologna del 2 agosto 1980. Sono queste le parole e l’immagine che l’Associazione dei familiari delle vittime della strage del 2 agosto ha scelto e scritto sui manifesti per commemorare il trentennale della bomba alla stazione. Li hanno presentati ieri per la prima volta ieri a Bologna in occasione del dibattito sul tema della strage organizzato dal Popolo viola al parco Ca’ Bura. Ed è proprio su questi temi, dal depistaggio all’assenza di verità sui mandanti, che si è soffermato il presidente dell’associazione, Paolo Bolognesi, puntando il dito contro la loggia P2 e contro quanti “in
prima persona hanno vietato di arrivare ai mandanti”.

Bolognesi ha poi dato l’allarme sugli eventi per i prossimi anniversari della strage, che ha definito “a rischio”. L’associazione “non ha più soldi“, ha spiegato Bolognesi, e dalle istituzioni “si tiene un basso profilo che ha dell’incredibile“. Parlando delle casse semivuote dell’associazione, Bolognesi ha aggiunto che “se non ci saranno delle risposte notevoli da parte dei cittadini, il 31simo e il 32esimo anniversario probabilmente saranno molto più limitati, o forse non ci saranno proprio”.
Grande rammarico per i parenti delle vittime è stata la chiusura del Cedos, il Centro documentazioni dello stragismo e del terrorismo, altro strumento fondamentale di memoria sulla strage tra i giovani, mentre a rischio è anche il Concorso internazionale di musica che quest’anno si è riuscito a fare “per un pelo”.

Nel corso della serata, Bolognesi ha detto anche che tutti i documenti e gli atti dei processi sulla strage del 2 agosto 1980 sono stati digitalizzati, affinché chiunque li possa leggere e consultare. Un’altra iniziativa dell’Associazione dei familiari delle vittime, che ha provveduto a scansionare “quasi 180.000 pagine“, in attesa di pubblicarle anche sulla rete.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.