Passa il Palermo, Bologna ancora al palo

E’ finita la pozione magica e sono finiti anche i miracoli. Speriamo che sia finita anche la settimana “nera” del Bologna che dopo Siena e Roma va sotto anche a Palermo, tuttavia il calendario non aiuta: i rossoblù andranno a trovare un’Inter col fiato sul collo. Auguri.

Per quanto riguarda la partita va detto che il Bologna non è sprofondato come direbbe il punteggio, anche se la superiorità del Palermo è apparsa netta. I rosanero sono andati in vantaggio subito con Miccoli che si è bevuto Portanova e ha infilato Viviano. Tuttavia il Bologna ha reagito, trovando il gol sull’unica occasione vera, con il suo giocatore migliore: Adailton. Il brasiliano ha pennellato una punizione dalla sinistra che ha battuto Siringo. L’1 a 1 ha caricato i rossoblù, che avrebbero potuto chiudere anche il tempo in pareggio se l’arbitro non avesse fischiato un rigore inessistente al palermo per fallo di Buscè su Hernandez: visto e rivisto in tv, ilo fallo proprio non si vede.

Sta di fatto che il Bologna ha affrontato una ripresa in rincorsa, sotto di un gol e contro una squadra in forma e tecnicamente superiore. Il terzo gol di Miccoli in contropiede ha chiuso i conti a un quarto d’ora dalla fine. Colomba se l’è presa con il generoso rigore concesso ai siciliani, resta il fatto che il campionato dei rossoblù si è fatto in salita prorpio a un soffio dal traguardo.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.