Paglia (Sel): “Ridurre gli stipendi d’oro dei manager”

15 ott. – Stipendi meno dorati per i manager delle multiutility e tariffe più basse per gli utenti. La richiesta viene dal parlamentare e segretario regionale di Sel Giovanni Paglia, che prende le mosse dai dati diffusi dal Sole 24 ore sugli stipendi dei manager in società a partecipazione pubblica. “A fronte di questa realtà e di numerosi Consigli comunali che hanno approvato ordini del giorno (ai quali sarebbe ora di dare seguito) che impegnano a ridurre sensibilmente i compensi dei manager – scrive Paglia in una nota – , i soci pubblici delle utility della nostra regione dovrebbero adoperarsi per una politica aziendale realmente al servizio dei territori nonché per una redistribuzione consistente tra compensi dei manager e salari dei lavoratori, agendo in special modo per un sostanziale abbassamento delle tariffe degli utenti”.

Per il deputato vendoliano, i manager delle multiutility emiliano romagnole sono i più pagati: al primo posto c’è l’ex presidente di Iren Roberto Bazzano (stipendio annuo di 495.000 euro); al secondo l’ad di Hera Maurizio Chiarini (489.000 euro) e al terzo l’ad di Iren Roberto Garbati (472.500).

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.