Open Data, a che punto siamo? A Bologna il raduno

Spaghetti Open Data27 mar. – Torna anche quest’anno a Bologna il raduno nazionale di Spaghetti Open Data (@spaghetti_folks, #SOD15), la comunità che si occupa di promuovere la cultura dei “dati pubblici in formato aperto, in modo da renderne facile l’accesso e il riuso”. Dal 27 al 29 marzo si farà il punto della diffusione degli open data e del suo effettivo utilizzo.

Un esempio tra tutti, ci racconta Alessio Cimarelli (@jenkin27) di Dataninja, è Confiscatibene.it, la mappatura partecipata e il monitoraggio dei beni confiscati alle mafie.

Tra i panel anche la presentazione del progetto ItaGovEdits (@ItaGovEdits), tratto dall’esempio inglese CongressEdit, che pubblica e tutte le modifiche anonime a pagine Wikipedia fatte da Governi e Parlamenti. Ce ne parla Renato Gabriele Ucci (@remagio) di Gilda35.

In apertura della nostra puntata di Pensatech parliamo del decreto antiterrorismo con il deputato di Scelta Civica Stefano Quintarelli (@quinta). Dal decreto è stato stralciato il passaggio che permetteva il monitoraggio di polizia dei pc in remoto, attraverso software trojan. E’ stato tutto rinviato alla discussione in Parlamento sul ddl intercettazioni.

      2015-03-27-pensatech-post

Download

 

 

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.