Nino Migliori a Palazzo Fava

Inaugura il 18 gennaio, a Palazzo Fava, un’ampia e articolata antologica dedicata al celebre fotografo Nino Migliori. Finalmente Bologna, la sua città, lo celebra come merita ospitando nei tre piani del prestigioso Palazzo Fava (via Manzoni n.2) oltre 300 opere e 9 installazioni. A partire da “Il tuffatore”, il magnifico scatto realizzato a Rimini nel 1951 e considerato una delle icone fotografiche del ‘900, fino ad arrivare alla grande installazione “Orantes” pensata e realizzata appositamente per la mostra.

Migliori, conosciuto principalmente per le fotografie realistiche realizzate negli anni ’50, è in realtà sempre stato uno sperimentatore infaticabile e creativo. Infatti, anche nei suoi primi anni di attività, ha affiancato il realismo a opere esteticamente e tecnicamente agli antipodi, avvicinandosi alle forme artistiche dell’informale e del concettuale, un processo creativo che si è andato elaborando e raffinando fino ad oggi. Sezioni della mostra come “Muri”, “Significazione”, “Paesaggi immaginati”, l’installazione “Cruor”, “In immagin abile”… permettono di apprezzare questo straordinario percorso di cangianti architetture visive. Assolutamente da non perdere. Fino al 28 aprile.

Ad impreziosire la mostra sono previsti 11 incontri, alle ore 18.00 e a ingresso libero, dal titolo “Raccontare la fotografia”, tutti i martedì, a partire dal 5 febbraio. Per informazioni

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.