Molotov a Casa Pound, cade l’accusa di terrorismo

1 dic.- Rimanngo in carcere i tre ragazzi di Catanzaro arrestati in flagranza nella notte tra martedì e mercoledì perché hanno lanciato una molotov contro la sede di Casa Pound in via Malvolta. Ma il gip Alberto Gamberini nel convalidare l’arresto e disporre la custodia alla Dozza ha fatto cadere l’accusa di terrorismo per i tre. Francesco De Medici, Alessandro Mancuso e Emanuele Platì rimangono accusati di fabbricazione e detenzione di congengo esplosivo o incendiario, lesioni personali aggravate, resistenza a pubblico ufficiale e detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Quest’ultima accusa all’inizio coinvolgeva due dei tre arrestati che vivevano asssieme nell’appartamento di via Cracovia ma ora se n’è fatto carico anche il terzo arrestato, Platì.

Gli avvocati hanno annunciato che faranno ricorso al tribunale del Riesame.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.