Merola: “per il Civis un ‘piano B’ che salvi il finanziamento del Governo”

Virginio Merola spera che la bocciatura del Civis da parte della commissione tecnica non comporti la revoca dei finanziamenti e per mantenerli è disposto a trattare col Governo, invocando la necessità, dopo lo stop dei tecnici, di fare un confronto trasparente“Noi siamo soddisfatti che ci sia stato un pronunciamento, questo permetterà alla Commissione ministeriale di dare una valutazione definitiva”, ha detto il sindaco.

Per Merola si tratta “di un’occasione importante per fare chiarezza e riuscire a modificare o eliminare radicalmente il mezzo in modo da renderlo utile alla città”. Un passo in più verso il ‘piano B’ che permetterebbe all’amministrazione di usare il ‘Civis’ come un filobus o di sostituirlo con un vero filobus, l’unico mezzo che potrà attraversare le zone pedonalizzate che Merola ha in mente di realizzare a breve: “Noi dobbiamo completare quello che è iniziato rimediando a quello che è iniziato male”, ha sottolineato il primo cittadino, spiegando che sulla questione finanziamenti “c’é bisogno di una discussione trasparente che permette di avere quelle risposte che attendiamo da tempo”.
Quanto alla possibile richiesta di danni verso Irisbus, per il sindaco “é un tema che seguirà Atc, perché ne ha la titolarità”.

La sentenza della commissione tecnica: “Civis inadeguato”

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.