Merola apre all’Asp dedicata alle maestre

14 mag. – “Nessuna preclusione ad affrontare il tema della creazione di un’Asp completamente dedicata alla scuola e ai servizi educativi”. A dirlo è il sindaco Virginio Merola. A ventilare l’ipotesi era stato il Carlino che, nell’edizione odierna, aveva avanzato l’ipotesi che, per stemperare il clima teso di questi giorni, la giunta stesse valutando di creare due Aziende di servizi alla persona: una per i servizi sociali, l’altra per quelli educativi. A suggerire l’ipotesi, secondo il quotidiano, sarebbe stata la Cgil che domani parteciperà al tavolo con l’amministrazione dedicato alla questione Asp.

Secondo Merola l’urgenza è di garantire la continuità occupazionale a 120 maestre precarie in scadenza: la soluzione potrebbe essere l’assunzione temporanea in Asp Irides, prendendo così tempo per discutere del futuro (se Asp unica o Asp dedicata).

Il sindaco è tornato a ribadire, cosa fatta nei giorni scorsi anche dai suoi assessori, che il passaggio all’Asp dei servizi educativi non è comunque una esternalizzazione né una privatizzazione: “L’Asp è un’azienda pubblica” ha ripetuto Merola.

Ascolta Merola_due Asp

Per Michele Vannini, della Funzione Pubblica Cgil, “l’onere della proposta spetta all’amministrazione” ma l’Asp dedicata è una delle ipotesi in campo. Comunque la Cgil è molto più possibilista di Usb circa l’affidamento ad Asp dei servizi educativi.

Ascolta Vannini_Asp_sito

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.