Mercatone Uno: nuovi investitori o false speranze?

Bologna, 3 mar. – Sono arrivate alla Mercatone Uno tre offerte di interesse da parte di potenziali investitori. A farlo sapere è la stessa società in una nota, dopo che sabato scorso è scaduto il termine per ufficializzarle nell’ambito della procedura di concordato.
“Un fatto positivo”, riconosce Stefano Biosa della Filcams Cgil, che però mette in guardia dalle “false speranze”. Nel caso non fosse arrivata nessuna offerta la società di grande distribuzione si sarebbe avviata verso il fallimento. Allo tesso tempo però quelle arrivate,secondo quanto risulta al sindacalista, non sarebbero offerte vincolanti. La stessa società Mercatone Uno fa sapere che “sono in corso contatti per il necessario approfondimento, la verifica e l’organizzazione di quanto necessario al fine di valutare i contenuti e la portata” dell’offerta.

Il tavolo del 24 febbraio, spiega Biosa, è andato male e i sindacati saranno il 12 marzo al Ministero dello Sviluppo Economico per chiedere che si interessi della vicenda. La preoccupazione è che i potenziali compratori siano interessati sono ad una parte dei punti vendita, i 39 più produttivi, lasciando gli altri al fallimento. A confermare questa preoccupazione ci sarebbe lo stesso comportamento dell’azienda che ha scelto di applicare promozioni solo ad una parte dei negozi.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.