Fascismo nel calcio. “La Regione promuova giornate di formazione per i calciatori”

Bologna, 15 nov. – Il gesto dell’attaccante del 65 Futa Calcio “non è una bravata”. Elena Monicelli educatrice della Scuola di Pace di Monte Sole non transige sul saluto romano e su quella maglia con lo stemma della Repubblica sociale italiana indossata da Eugenio Maria Luppi sul campo del 65 Futa-Marzabotto domenica 12 novembre. Un gesto che si macchia di oltraggio alla memoria, perché ostentato a Marzabotto, Comune Medaglia d’Oro della Resistenza, teatro dell’eccidio nazi-fascista di Monte Sole, il più grave della Seconda Guerra Mondiale sul fronte occidentale. Ed è qui che ha sede la Scuola di Pace di Monte Sole, nata nel 2002 per promuovere iniziative di educazione alla pace, per una società senza xenofobia, razzismo e qualsiasi altra forma di violenza.

Ma quello di Marzabotto non è un caso isolato. Il mondo del calcio non è infatti estraneo a comportamenti di chiara ispirazione razzista e fascista, basti pensare allo Stadio Olimpico, dove poche settimane fa gli ultras laziali hanno affisso alcuni adesivi di Anna Frank con la maglia giallorossa proprio sulla curva occupata dai tifosi della Roma. Per evitare che tutto questo si ripeta, Monicelli avanza una proposta a Regione e società sportive: “Chiedo al presidente Bonaccini e a Dini (presidente del 65 Futa Calcio, ndr) di farsi promotori di un programma di educazione a lungo termine“, propone Monicelli. “Giornate con la Scuola di Pace di Monte Sole per le squadre che si ritrovano dopo la pausa estiva. A qualsiasi livello d’età, dai giovani agli adulti”.

Una proposta che parte da Monte Sole ma che potrebbe essere rilanciata a tutte le realtà che con essa fanno rete – Casa Cervi, Campo di Fossoli, Nonantola – e diventare qualcosa di strutturale. “Perché – conclude Monicelli – lo sport deve essere un luogo di formazione della persona e della comunità“.

L’intervista completa a Elena Monicelli

      Elena Monicelli, Scuola di Pace di Monte Sole

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.