Maggio con Angelica


Sarà Maryanne Amachér, allieva di Stockhausen e pioniera della musica elettronica, ad aprire il 6 maggio la l’edizione 2009 di Angelica, il Festival di musica contemporanea ospitato anche quest’anno a Bologna dal teatro San Leonardo. Il programma di Angelica si “estende” nel tempo e nello spazio: nove serate tra il 6 e il 31 maggio per tre location: oltre al teatro di via San Vitale, il teatro Rossini di Lugo e il Comunale di Modena. La manifestazione si conferma come un punto di riferimento per la musica contemporanea a livello regionale, anche grazie al fatto che quest’anno accoglierà all’interno la programmazione di Aterforum. Il festival itinerante di musica contemporanea, tradizionalmente ospitato a Ferrara, non si terrà più infatti nella città estense. Ma è proprio grazie alla collaborazione di Aterforum che si è potuto inserire nel programma un concerto come quello conclusivo: il 30 e il 31 maggio, rispettivamente a Lugo e a Modena, Butch Morris presenterà in prima assoluta il suo nuovo progetto Folding space, a cui partecipano l’orchestra Toscanini e la cantante solista Shelley Hirsch. Dall’elettronica alla musica concettuale, passando attraverso il rock e progetti per canzoni soliste, il programma di Angelica è “un’ipotesi di cartellone per un teatro comunale di musica contemporanea”, dice il direttore artistico Massimo Simonini, che lancia così l’idea di un San Leonardo quale “contrappeso” della tradizione del Comunale.  Come nella passata edizione, Angelica ospiterà (il 19 maggio) i sei finalisti della sezione Musiche d’oggi del concorso per giovani artisti Iceberg 2008. I biglietti per tutti gli spettacoli costano 8 euro.
Programma completo su www.aaa-angelica.com

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.