M5s. Quell’incontro non s’ha da fare: cancellato

Bologna, 15 lug. – Domani sera, a Vado, frazione del comune di Monzuno, ci sarebbe dovuto essere un incontro per i consiglieri del Movimento 5 stelle appena eletti nei comuni del bolognese. Erano stati invitati a portare la propria esperienza il consigliere regionale Andrea Defranceschi, il capogruppo nel consiglio comunale di Ravenna Pietro Vandini e Marco Vagnozzi, presidente del consiglio comunale di Parma. A richiedere l’incontro, dicono gli organizzatori, sono stati i neoeletti consiglieri di alcuni comuni del Bolognese per avere “qualche dritta” su ruoli, compiti e responsabilità dei consiglieri di opposizione. L’idea era quella di imparare dalle esperienze di altri. L’incontro però è stato annullato.

A spingere Defranceschi, Vandini e Vagnozzi alla retromarcia è stato un post sul blog di Beppe Grillo a firma di Gianroberto Casaleggio. Il deus ex machina del Movimento ha scritto: “Nel M5S non esistono scuole di politica né organizzazioni regionali come il M5S Emilia Romagna. Contrariamente a quanto riportato da Defranceschi, io non ho concordato nulla con lui sulle cosiddette scuole di politica”. Casaleggio ha ricordato di aver incontrato Defranceschi a margine di un incontro a Milano, nel corso del quale ha ribadito la contrarietà alle “scuole politiche”. “Ho invece ribadito che incontri con cittadini-eletti per aiutarli a fare i primi passi dentro le diverse macchine amministrative (che per avere maggiore efficacia dovrebbero essere concordati e strutturati in anticipo con lo staff) sono sicuramente utili” ha spiegato Casaleggio, prima della stoccata finale: “Non ho concordato quindi un bel nulla e Defranceschi ha, nel migliore dei casi, male interpretato le mie parole dette in un incontro privato”.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.