Libro negazionista. Coop chiede scusa ma rivendica: “Contrari ad ogni censura”

Bologna, 6 gen. – Coop Alleanza 3.0, la proprietaria di Librerie.coop, che in primo momento aveva preferito trincerarsi nel silenzio, prende ora posizione sul caso del libro negazionista “Compagno mitra, si scusa con quanti si sono sentiti offesi, rivendica l’adesione ai valori dell’antifascismo e si dice contraria ad ogni tipo di censura. Comunica, inoltre, che nei suoi store sono state vendute 51 copie del libro di Gianfranco Stella, di cui 9 a Bologna.

Nella nota Coop Alleanza afferma che proprio in virtù dell’adesione ai valori dell’antifascismo è contraria ad ogni tipo di censura. “Applicando questa policy, tuttavia, si possono talvolta sottovalutare gli impatti. Proprio come nel caso di Compagno Mitra – si legge nella nota- che oltre ad esprimere opinioni legittime, benché di parte, introduce ricostruzioni di eventi storici che, anche per esperienza diretta di tanti cooperatori, possono essere catalogate come opere di fantasia e non come fatti“. Per questo motivo il libro di Stella non si trova più sugli scaffali dei punti vendita di Librerie.coop.

Di seguito, la nota integrale di Coop Alleanza.

Coop Alleanza 3.0 si identifica nei valori dell’antifascismo da cui essa stessa è rinata: nel Ventennio, infatti, le cooperative “autonome” venivano chiuse, i locali sequestrati e i cooperatori bastonati o mandati al confino. Per Coop, quindi, stare dalla parte dell’antifascismo è una scelta naturale, proprio come lo fu, durante la Resistenza, quella di chi – comunista o liberale, repubblicano o monarchico – decise di opporsi alla dittatura. E lo dimostrano le scelte che Coop Alleanza 3.0 fa, da anni: chiudendo i negozi nelle feste civili del 25 aprile e 1° maggio, e sostenendo e realizzando iniziative per promuovere la diffusione della conoscenza, soprattutto tra i giovani, della Resistenza, della Liberazione, dell’Olocausto.

La decisione di mettere in vendita, su proposta dell’editore, il libro Compagno mitra in poche Librerie.Coop, è legata a una visione che tende a evitare per principio e proprio nel rispetto di questi valori di libertà qualsiasi censura. Applicando questa policy, tuttavia, si possono talvolta sottovalutare impatti. Proprio come nel caso del libro Campagno mitra, che oltre ad esprimere opinioni legittime, benché di parte introduce ricostruzioni di eventi storici che, anche per esperienza diretta di tanti cooperatori, possono essere catalogate come opere di fantasia e non come fatti.

Coop Alleanza 3.0 desidera pertanto scusarsi se, senza volerlo, ha urtato delle sensibilità nelle quali lo ribadisce essa stessa si riconosce. La Cooperativa ne terrà conto anche per il futuro, consapevole del fatto che spesso, purtroppo, sono proprio le polemiche a stimolare maggiori curiosità.

Quanto alle copie di Compagno mitra vendute nelle Librerie.Coop, ammontano a 51, di cui 9 a Bologna”.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.