Lezioni di robotica e roboetica per difenderci dalle macchine del futuro

15 mar. – Con Pensatech (@pensatech) torniamo a parlare di robot. Questa volta ci chiediamo quali sono le implicazioni etiche dell’utilizzo delle macchine, dal mondo del lavoro, ai trasporti fino alle relazioni. Equipe di ingegneri, filosofi, educatori stanno ponendo le basi per la roboetica, che per esempio consiglia di non dare alla macchina sembianze umanoidi, per non ingannare la “relazione”. In Giappone però la direzione è diversa. Ne parliamo con Emanuele Micheli (@emanueleMicheli), della Scuola di Robotica.
Ci spostiamo poi a Pisa dove il progetto FACE sta costruendo un robot più umano degli esseri umani. Serve agli studiosi di creare delle espressioni facciali emozionali perfette, per studiare le reazioni umani. Potrebbe essere utilizzato con gli autistici che hanno difficoltà nell’interpretare la molteplicità di elementi e sfumature che compongono l’alfabeto della comunicazione non verbale. Ce ne parla Nicole Lazzeri.
Torniamo a parlare con Emanuele Micheli, questa volta di robot nell’educazione. Negli incontri della scuola di robotica i bambini vengono abituati a capire come funziona la macchina. Per imparare a lavorare in team ma anche perché nel futuro possano difendersi da un prodotto industriale che funziona indipendentemente dal loro controllo.

——————–

Glossatech

Robot robot
——————–

Scarica l’intera puntata Scarica l’intera puntata (Licenza Creative Commons)

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.