Legge omotransfobia, 9 mila firme in Regione. Il voto arriva il 9 luglio

Bologna, 24 giu. – La legge regionale dell’Emilia-Romagna sull’omotransnegatività sarà votata in Assemblea Legislativa il 9 luglio. A renderlo noto è il presidente del circolo del Cassero di Bologna, Vincenzo Branà, che stamattina ha consegnato alla presidenza dell’Assemblea le 8.890 firme raccolte in questi 40 giorni a sostegno dell’approvazione della legge che prevede, oltre al contrasto alla persecuzione di gay e trans, anche una serie di iniziative per favorire una cultura di rispetto

L’approdo in aula giunge dopo anni di lavoro e le forti polemiche dell’ultimo passaggio in commissione, dove alcuni consiglieri del Pd legati all’area cattolica del partito, avevano presentato un emendamento sull’utero in affitto sottoscritto anche dalle opposizioni. “Il nostro appello è affinché l’aula senta la responsabilità di dotare questo territorio di una legge importante, nella migliore formulazione possibile, senza modifiche che possano tradirne il senso e farla risultare, anziché a sostegno di una comunità, l’esatto contrario, cioè una stigmatizzazione”, ha spiegato Branà. (Ansa)

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.