La scuola bolognese boccia l’accordo separato sul contratto

17 feb. – Gli insegnanti e gli amministrativi delle scuole bolognesi hanno bocciato il rinnovo del contratto nazionale nel referendum indetto dalla sola Flc-Cgil. Alle urne si è presentato il 56,7% dei lavoratori e la percentuale di no a Bologna è stata schiacciante, pari al 91%. L’intesa era stata siglata in maniera separata e la Cgil non aveva firmato. Per il principale sindacato italiano, le misure del governo hanno una «portata distruttiva senza precedenti» nei confronti della scuola pubblica e di chi vi lavora.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.