La casa di Lucio Dalla aperta dal Fai per solidarietà


25 ott. – Grazie alla collaborazione tra il Fondo per l’Ambiente Italiano e gli eredi di Lucio Dalla, il primo piano della casa del cantautore, morto lo scorso marzo, sarà visitabile dal 30 novembre al 2 dicembre. I biglietti per la visita, che sarà fatta a gruppi di 25 persone e guidati dagli studenti dell’accademia di belle arti di Bologna, costeranno 10 euro e saranno in vendita sul circuito Viva ticket da lunedì 29 ottobre. Il ricavato sarà interamente devoluto per la ristrutturazione dello storico municipio di Finale Emilia, gravemente lesionato dai terremoti di maggio.

Il capo della delegazione bolognese del Fai, Claudia Tonelli Rossi ha assicurato che i fondi raccolti saranno inviati direttamente nelle casse del comune di Finale entro la fine dell’anno.

Ascolta Tonelli Rossi Rossi Tonelli

Alla conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa, è intervenuto anche il sindaco di Finale, Fernando Ferioli, che ha ringraziato il Fai del contributo: “Le priorità rimangono le scuole e il lavoro ma vogliamo ricostruire i simboli della nostra identità”. E per farlo, il comune modenese è costretto ad affidarsi ai privati: “perché in questo momento non possiamo sprecare soldi pubblici per ricostruire l’identità nostra”. Ferioli anticipa che la torre dei Modenesi, simbolo di Finale Emilia, verrà ricostruita grazie ai soldi di alcuni privati.

Ascolta Ferioli Ferioli_simboli_sito

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.