Finalmente: Kaki King live a Maps!

kaki king live

Diciamolo subito: era una vita che aspettavamo di coinvolgere Kaki King in uno dei nostri live. Tre anni dopo averla intervistata al telefono, la straordinaria chitarrista è riuscita a fare coincidere una delle sue numerose performance bolognesi con un passaggio nei nostri studi per una bella chiacchierata e uno showcase, qualche ora prima di salire sul palco di un Locomotiv Club caldo e pronto a dare la solita splendida accoglienza alla musicista, che non ha mai nascosto l’amore per la nostra città e per l’Italia in genere.

Nell’intervista Kaki ci ha rivelato i suoi ambiziosissimi piani per il futuro: tra le tantissime cose in programma c’è la  scrittura di un brano musicale per un ensemble classico e un’altro progetto che coinvolge il quartetto d’archi già presente sul suo ultimo disco Glow (da cui provengono le canzoni che ha eseguito per Maps). “L’importante”, ci ha detto la King “è che io non mi senta a mio agio: solo così posso dare il meglio, quando mi sento sfidata“. E quindi la nostra ha in mente un concerto/disco che coinvolga la sua chitarra non solo come produttrice di suoni, ma anche come superficie su cui proiettare visuale pensati appositamente per la sua musica.

Ma abbiamo parlato anche di cose più leggere e, per così dire, “private”, come il punto di vista dal palco: siamo venuti quindi a conoscenza che Kaki ama quando le persone si scatenano durante i suoi live. Ma cosa succede quando la platea la fissa con gli occhi sbarrati? Cosa passa nel cervello della musicista sotto i riflettori in quei momenti e quando quelle stesse persone la vanno a salutare nel backstage? Scopritene di più ascoltando (o leggendo) l’intervista e poi godetevi le tre gemme registrate nei nostri studi e andate in onda in una puntata speciale trasmessa proprio l’otto novembre scorso.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.