Ius soli, in tutta Italia riparte la mobilitazione: “Ora o mai più”

1 nov. – Parte il ‘Novembre della cittadinanza’. Trenta giorni di mobilitazione per convincere la politica ad approvare la riforma dello ius soli. Trenta giorni che sembrano ormai rappresentare “l’ultima finestra possibile rimasta”, come spiega l’attivista Ilham Mounssif. Per questo, dopo le grandi manifestazioni dei mesi scorsi, la rete di Italiani senza cittadinanza rilancia tutte le iniziative messe in campo fin’ora, a tre settimane dalla manifestazione del 13 ottobre, il Cittadinanza Day, che ha portato migliaia di persone nelle piazze di Milano, Roma, Firenze e Bologna. “Le politiche e gli equilibri cambiano in maniera molto repentina – spiega speranzosa Ilham –  ma il clima è già cambiato, una parte sostanziale della società civile si è fatta sentire“. In particolare le aperture del presidente del Consiglio Paolo Gentiloni verso l’approvazione della riforma entro questa legislatura farebbero sperare in un ritorno in aula negli ultimi dieci giorni di novembre.

Nel frattempo, la generazione dei “figli dimenticati”, tornerà a farsi sentire il 20 di questo mese, giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza; per questa giornata sono previste mobilitazioni nelle scuole e nelle città e un nuovo sciopero della fame di educatori ed insegnanti coordinato dalla rete Insegnati per la cittadinanza. Per questo motivo la rete Italiani senza cittadinanza ha lanciato una raccolta fondi straordinaria finalizzata al finanziamento dell’iniziativa. Parallelamente andrà avanti anche il Tour della cittadinanza, partito da Parma il 28 ottobre e arrivato nella regione Emilia Romagna toccando i comuni di Parma, Modena e Casalecchio di Reno. Mentre sul web è ancora possibile sottoscrivere la petizione “Un milione di italiani senza diritti”, che ad oggi ha raccolto quasi 50.000 firme, anche se “in realtà sono molte di più”, precisa Ilham. “Perché ci sono tante altre petizioni lanciate per raggiungere lo stesso obiettivo”, ovverosia convincere senatori e senatrici a votare a favore della riforma.

L’intervista completa a Ilham Mounssif

      Ilham Mounssif, Novembre della cittadinanza

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.