Italia-Italie. ‘Sopra i ponti’, vent’anni di lotte degli immigrati marocchini

Bologna, 5 feb. – Sud Italia 1985-86, Mohamed Rafia Boukhbiza ha 25 anni e per sopravvivere fa il bracciante agricolo: “Ero clandestino, guadagnavo molto poco e dormivo in una stalla a disposizione del padrone. Così decisi di venire a Bologna”. Trova subito un lavoro ma non una casa ed è costretto a rifugiarsi sotto il ponte di San Donato, insieme ad altri lavoratori marocchini. “Il lavoro c’era ma la dignità non c’era”, ricorda. Iniziano ad occupare alcune scuole, diventano la “macchia nera” di una città non ancora predisposta ad accogliere, finché il Comune non mette a loro disposizione un “centro di prima accoglienza”. Anche qui le cose non vanno meglio, i migranti vivono “nella reclusione totale” all’interno di “container di lamiera, in un ghetto fuori dalla città in via della Cooperazione, zona Arcoveggio”. Li circonda un recinto, una portineria monitora i loro spostamenti dal lavoro a “casa”.

È poi la morte di un compagno a far ripartire la mobilitazione, questa volta organizzata attraverso le iniziative dell’associazione Sopra i ponti, di cui Mohamed oggi è presidente. “Non erano umane le condizioni in cui vivevamo, abbiamo iniziato a occupare la piazza per far valere il nostro diritto alla dignità. Poi, dopo la prima ondata di ricongiungimenti familiari, è venuto a galla un altro problema: l’inserimento scolastico dei bambini. Quindi ci siamo spostati a fare mediazione nelle scuole, perché non erano preparate. Con il passare degli anni ci siamo infine indirizzati sull’economia sociale; qui a Bologna lavoriamo in rete per rispondere al malessere dei lavoratori stranieri che – non per colpa loro – si trovano ad essere trattati peggio di schiavi, oggi più che mai con il ‘Decreto Sicurezza’. La nostra è una resistenza per provare ad abrogare certe leggi”.

      2019.02.05 - Italia-Italie

Realizzato in collaborazione con Redattore Sociale, Italia-Italie è il programma che vi racconta le tante culture e comunità che compongono il tessuto sociale italiano, per dare voce a chi l’Italia la fa ogni giorno.

Italia-Italie è una programma di Roberta Cristofori e Laura Pasotti. In onda tutti i martedì e i giovedì dalle 10.40 alle 11 sulle frequenze di Radio Città del Capo (a Bologna Fm 94.700 e 96.250), in streaming online e tramite l’app TuneIn. Potete scriverci a italiaitalieradio@gmail.com.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.