Italia-Italie. “Ero partito solo per studiare, poi in Libano è scoppiata la guerra”

Bologna, 17 gen. – Mahmoud studiava economia del turismo a Beirut quando suo padre gli ha proposto, in maniera inaspettata, di continuare gli studi in Italia. Quello che doveva essere solo un trasferimento momentaneo è diventato poi definitivo: “Nel 2005 c’è stato l’omicidio dell’ex premier Rafiq Hariri, poi nel 2006 è scoppiata la seconda guerra tra Libano e Israele. Tutto quello che speravo è stato distrutto, le cose sono cambiate sia a livello economico che sociale, così sono stato obbligato a rimanere qui”. La situazione si è aggravata ulteriormente con lo scoppio della guerra in Siria nel 2011, che ha portato molte persone in fuga a rifugiarsi oltre il confine. Nonostante le difficoltà incontrate tra lavoro e studio, Mahmoud non si è però pentito di aver scelto Bologna, città accogliente e aperta.

      2019.01.17 - Italia-Italie

Realizzato in collaborazione con Redattore Sociale, Italia-Italie è il programma che vi racconta le tante culture e comunità che compongono il tessuto sociale italiano, per dare voce a chi l’Italia la fa ogni giorno.

Italia-Italie è una programma di Roberta Cristofori e Laura Pasotti. In onda tutti i martedì e i giovedì dalle 10.40 alle 11 sulle frequenze di Radio Città del Capo (a Bologna Fm 94.700 e 96.250), in streaming online e tramite l’app TuneIn. Potete scriverci a italiaitalieradio@gmail.com.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.