Italia-Italie. Da tollerante a xenofoba, l’Italia non è più un Paese in cui tornare

6 nov. – Padre di Damasco, madre di Ancona, Abdullah Al Atrash è nato in Italia nel 1978 ma è cresciuto in Arabia Saudita. A dieci anni è ritornato con la sua famiglia in Italia e qui è rimasto finché non ha deciso di ripartire, questa volta per lavoro, alla volta di Dubai. E per il momento sembra non voler tornare. “Sono molto legato all’Italia – racconta – ma più viaggio e incontro persone, più riscopro la bellezza di poter conoscere varie culture e società che ci rendono uniti nelle diversità”. Questo clima di tolleranza in Italia è venuto a mancare secondo Abdullah. In passato “mi è capitato di subire prese in giro, insulti, aggressioni a livello fisico, ma comunque l’Italia era molto tollerante, non era la situazione che si vive oggi. Le cose accadevano nel privato, non avevo mai sentito dire o scrivere sui giornali certe dichiarazioni. Sta soffiando un vento nazionalista e xenofobo“.

      2018.11.06 - Italia-Italie

Realizzato in collaborazione con Redattore Sociale, Italia-Italie è il programma che vi racconta le tante culture e comunità che compongono il tessuto sociale italiano, per dare voce a chi l’Italia la fa ogni giorno.

Italia-Italie è una programma di Roberta Cristofori e Laura Pasotti. In onda tutti i martedì e i giovedì dalle 10.40 alle 11 sulle frequenze di Radio Città del Capo (a Bologna Fm 94.700 e 96.250), in streaming online e tramite l’app TuneIn. Potete scriverci a italiaitalieradio@gmail.com

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.