Ironia, surrealtà, cinismo: Giacomo Toni dal vivo a Maps

giacomotoni

Musica per autoambulanze potrebbe essere preso per un debutto: in realtà l’album uscito per MArteLabel alla fine di aprile sarebbe il quarto per il pianista romagnolo Giacomo Toni, ma i primi tre sono stati distribuiti solo ai concerti. Il disco, prodotto da Francesco Giampaoli dei Sacri Cuori, registrato in studio ma dal vivo insieme alla 900 band, è un caleidoscopio di generi e suoni, che ben si mischiano con i racconti agrodolci (e talvolta caustici) di Giacomo.

Il musicista, però, accompagnato da due esponenti della band (Enrico Mao Bocchini e Gianni Perinelli) ha concesso anche una canzone dolce al pubblico di Maps, durante il live di mercoledì 12 giugno. Lo studio ospiti di Radio Città del Capo si è trasformato in una sorta di cantina dello swing, nella quale sono rimbalzate alcune delle storie raccontate nel disco: dalla dolcezza di “Se ti vedo”, al cinismo di “Le macchine vedovi”, all’ironia di “Come un angolo retto”. Nel mezzo, come di consueto, chiacchiere su musica, dischi e vita. E un’ulteriore esplorazione dell’ambiente musicale romagnolo, dopo i pareri di altre band dell’area, quali Dulcamara e Granturismo.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.