Interprete di 11 anni per Lolita. Spettacolo annullato. “E’ censura”

lolita23 ott. –  Spettacolo annullato dopo gli appunti della direzione territoriale del lavoro di Bologna sul copione di una rappresentazione, ‘Lolita’, di Babilonia Teatri, che ha come interprete una bambina di undici anni. A darne notizia sono stati gli organizzatori del festival ‘Gender Bender’, in programma nel capoluogo emiliano dal 26 ottobre al 2 novembre, all’interno del quale erano previste due repliche dello spettacolo. Il direttore di ‘Gender Bender’, Daniele Del Pozzo, ha letto il messaggio di Babilonia Teatri nel quale si dà notizia dell’annullamento: ”La Direzione Territoriale del lavoro di Bologna – Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, a cui abbiamo regolarmente depositato la richiesta di autorizzazione per l’interprete di anni 11, ci ha chiesto una variazione del copione dello spettacolo per garantire la salute fisica e salvaguardare la moralità della minore nella parte di Lolita. Davanti a questa richiesta ci troviamo nell’impossibilità di andare in scena”. Quella di Bologna non è il debutto per lo spettacolo, già andato in scena a Verona, Volterra (Pisa), Napoli e San Marino, ricevendo sempre il via libera dagli uffici competenti. La compagnia ha spiegato come non sia loro intenzione modificare il copione (”avvertiamo questa richiesta come una forma di censura”) ricordando come ”il pediatra ha attestato che non c’è nessuna controindicazione medica a che la bimba svolga attività teatrale e i suoi genitori hanno dato il loro consenso e hanno seguito e tutelato loro figlia durante tutto il percorso di creazione e messa in scena dello spettacolo”. Babilonia Teatri ha spiegato come ogni parola sia stata pesata e che l’obiettivo dello spettacolo è proprio quello di ”raccontare come oggi i bambini siano in pericolo, per raccontare i condizionamenti a cui la società li sottopone e per criticare i modelli che vengono loro proposti”.

Qui le foto dei precedenti spettacoli.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.